mercoledì 30 novembre 2011

GIOCO...CORPO

PROGETTO GIOCO...CORPO SEZ. -D-





















Questo è un progetto che è stato sviluppato per poter portare il bambino alla scoperta del proprio corpo attraverso il movimento, l’espressività e le stimolazioni sensoriali.

La scuola dell’infanzia deve mirare a sviluppare gradualmente nel bambino la capacità di leggere capire ed interpretare i messaggi provenienti dal corpo.
L’attività motoria è la fonte cui il bambino impara per elaborare e utilizzare adeguate strategie di comunicazione con il mondo esterno, per conoscere la realtà che lo circonda e per costruire il primo nucleo d’identità personale. Lo sviluppo evolutivo del bambino, avviene secondo un percorso definito“dominanza del corpo vissuto” fino ad arrivare alla capacità di rappresentare il proprio corpo in movimento.

Sedute con teli e foulard
Al suono della musica muoversi nello spazio camminando, usare i teli, coprire,muoverli, farli cadere, trascinarli. Usare i teli e camminare al suon di musica, quando cessa restare immobili e coperti. Usare un telo per farsi trascinare e dondolare Mettersi sotto ad un grande telo insieme e muoversi. Rilassamento sotto ai teli con musica soft

Percorsi motori e rielaborazione grafica

Percorso con l’uso di simboli che i bambini devono interpretare prima di iniziarlo e rielaborazione grafica rispettando la posizione dei materiali usati














Ricomposizione della figura umana

Racconto "la passeggiata di un distratto" Ricerca delle parti del corpo perdute, colorate, ritagliate e ricomposte.




SANDRA


sabato 26 novembre 2011

Forme in Arte: La Donna seduta- Picasso

Donna seduta
è originalmente un'opera del pittore spagnolo Pablo Picasso ,
realizzata nel 1920 e successivamente ripreso 
in una nuova opera del 1938 di ispirazione cubista.
Prima di presentare il quadro di Picasso ai nostri bambini di 5 anni, sono stati eseguiti dei giochi motori per analizzare le varie parti del viso. Si è poi realizzato l'autoritratto , utilizzando i pastelli a olio.


Successivamente si è mostrata l'immagine del quadro di Picasso
la Donna Seduta e ho chiesto ai bambini cosa c'era di uguale
nell'opera di Picasso e nei loro autoritratti.
Il tutto con lo scopo di incuriosire i bimbi e di formulare varie ipotesi.
Dopo un'accesa discussione, ho svelato il mistero: entrambe i disegni erano ritratti di volti umani, sebbene quello di Picasso essendo di ispirazione cubista non rispecchiasse "la realizzazione standard di un volto umano"
I bambini hanno iniziato così a vedere che non tutti gli artisti rapprensentano la realtà come tutti la vedono, ma la disegnano secondo una loro visione personale.
Dopo avere analizzato l'opera d'arte i bimbi hanno realizzato la loro
Donna seduta con l'utilizzo degli acquerelli.
Sarebbe stato bello far vedere ai nostri bambini un video che raggruppa i vari ritratti che Picasso fece alle donne ma la nostra scuola è sprovvista di adsl......attendiamo con speranza che qualcuno provveda!

Sez.A- Scuola dell'Infanzia Principe di Piemonte

lunedì 21 novembre 2011

Concorso " Italia in miniatura"

Cartellone realizzato dai bambini della sez. "A"- Via Muratori

Concorso "Italia in Miniatura"




La scuola dell'Infanzia Principe di Piemonte ha aderito al concorso "ITALIA IN MINIATURA" , per il 150° anniversario dell'Unità d' Italia, promosso dall'Associazione "Attività e Cultura per Savigliano" in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Savigliano.
Ogni sezione ha realizzato un cartellone
significativo che rappresenta la nostra Nazione.
Tutti i bambini hanno partecipato con entusiasmo alla realizzazione degli elaborati.




Presso il Museo Civico "A. Olmo" di Savigliano verrà allestita una mostra, dove saranno esposti tutti gli elaborati

mercoledì 16 novembre 2011

BIBLIOTECA......LEGGO ED ASCOLTO





L’importanza della lettura nello sviluppo psicologico e cognitivo del bambino è ormai un dato di fatto accertato,ma non è ancora diffusa la consapevolezza che il percorso di avvicinamento alla lettura debba cominciare fin da piccoli.
La lettura nella scuola dell’infanzia è un progetto molto importante perchè accresce nei bambini la fantasia ,la creatività e sviluppa le loro competenze logiche e linguistiche
La lettura ha un ruolo decisivo nella formazione culturale di ogni individuo.. L'esperienza di lettura, va avviata fin dall'inizio della scuola dell'infanzia e va condivisa dal contesto familiare perchè il piacere di leggere nasce se gli adulti consentono l'incontro precoce con ogni tipo di libro, se leggono ai bambini e se offrono essi stessi un modello adeguato.




Lo scopo di questo progetto è di far nascere nei bambini l’amore per la lettura, far scoprire loro che un libro può essere un grande amico che ci permette di sognare e di scoprire nuovi mondi.




Per questi importanti motivi, i bambini della sezione -D -ogni anno hanno un appuntamento fisso con la Direttrice Castiglione " Casti " della Biblioteca di Savigliano, con la quale intraprendono un viaggio un po' magico in compagnia di fate, folletti, e personaggi fantastici.....




Quattro incontri si sono svolti nel mese di Ottobre e altri ci attendono in Primavera.




SANDRA



lunedì 7 novembre 2011

C'era una volta un giardino - Premessa




SCUOLA DELL’ INFANZIA “PRINCIPE DI PIEMONTE” di via MURATORI

 2° CIRCOLO DI SAVIGLIANO (CN)

PREMESSA AL PROGETTO


Una fiaba per l’ambiente

Questa bella avventura e’ la testimonianza di un progetto pluriennale sulla trasformazione di un giardino scolastico .

Nato da una collaborazione del 2° Circolo Scolastico di Savigliano con l’equipe “LA CITTÀ POSSIBILE” , si pone come obiettivo la trasformazione di cortili e giardini scolastici progettando e riorganizzando gli spazi verdi presenti per:
  • renderli luoghi abitabili e vissuti a misura di bambini
  • restituire spazi verdi ai bambini nei quali essi possano giocare con fantasia
  • permettere ai bambini di osservare il mondo vegetale, ambientale e animale avvicinandosi alla natura per conoscerne i cicli, il ritmo del tempo e delle stagioni, confrontando tutto questo con il loro sviluppo di esseri umani.


    Vengono coinvolti:
    i bambini di anni 5 che “pensano” alle trasformazioni che da sempre sognano e vorrebbero realizzare in giardino: murales, nuovi giochi inventati...Sono loro i veri “PROTAGONISTI”
    I genitori , i nonni che sono “la manodopera” effettiva delle idee
    Il Comune di Savigliano che appoggia e finanzia il progetto
    Il Dirigente Scolastico, dott.sa Silvana Folco che ha sempre creduto in questa idea ed è stata stimolo e incoraggiamento per le insegnanti.
    Alcuni membri dell’equipe “La Città Possibile”che collaborano direttamente con le insegnanti

    Tutto ha inizio nel 2003 -2004 e prosegue attualmente
    con nuovi abbellimenti e mantenimento permanente

    1) C’ERA UNA VOLTA UN GIARDINO (a.s ‘03-‘04)
    2) ARRIVA PULIMON,folletto ecologico (a.s.’04-‘05) 
    3) L’AIUOLA DEI SENSI (a.s.’05-‘06)
    4) ….SI CONTINUA (a.s. ’06-07)
    5) UNO SPAVENTAPASSERI PER AMICO (a.s.’07-‘08)
    6) ABBELLIMENTO E MANTENIMENTO PERMANENTE (a.s’08-’09-’10…)
    7) “CON –CRETA-MENTE” un muro con terracotta colorata ( a.s. ’10-’11)